Sguardo sul passato - Vasilij Kandinskij

Pubblicato il da Fran

 

adoro kandinsky. Composizione VII è uno dei miei quadri preferiti. il periodo di kandisnky che adoro è il periodo delle sue composizioni. quadri enormi che hanno grande energia. e riescono a trasmetterla anche dentro un libro o una semplice immagine su internet. quando a roma nel gennaio del 2001, alla mostra al Complesso del Vittoriano, mi sono ritrovata davanti a questo quadro (Composizione VII) non pensavo di provare un'emozione così pura. è stata un'emozione pura che è partita dagli occhi per irradiarsi completamente in tutto il corpo. sono stata li davanti per non so quanto tempo cercando di assimilare ogni colore. ogni sfumatura. era grandioso. se ci fosse stato li kandinsky gli avrei fatto mille domande. sul come e sul perchè. di tante sfumature. di forme e colori che sembrano perfetti nella loro unicità. non so a quante domande avrebbe risposto. ho imparato che gli artisti non riescono a rispondere a tutto proprio perchè certe cose sono nate così senza motivo. senza spiegazione. hanno preso una loro forma precisa e l'artista non fa altro che modellare questa forma.......
ho acquistato il libro che ha scritto "sguardo sul passato". le parole si uniscono ai colori e alle forme. si completa ancor più la figura... a me è piaciuto il suo modo di concepire l'arte, in maniera spirituale.
«ho ancora presente la prima impressione, o meglio, la mia prima meraviglia davanti al colore che usciva dal tubetto. una pressione del dito e questi esseri straordinari che si chiamano colori compaiono chiassosi, pomposi, pensosi, sognanti, assorti, profondamente seri, maliziosi, con il sospiro della liberazione, con il suono profondo della sofferenza, con una forza fiduciosa e persistente, con una dolce indulgenza, con un caparbio dominio di sè, con l'instabilità e la sensibilità dell'equilibrio. vivendo ciascuno una sua vita propria, racchiudendo in sè il loro fine ultimo e in potenza nuove vite indipendenti con le loro particolari esigenze, pronte a piegarsi a ogni istante a nuove combinazioni, a unirsi gli uni con gli altri e a creare una serie infinita di mondi nuovi. gli uni giacciono come già vinti, irrigiditi come forze morte o come i ricordi vivi di velleità che il destino ha portato a maturazione.»

Consiglio questo libro a chi adora i quadri di Kandinsky, è un libro che aiuta a capire meglio l'artista. per me kandinsky è stato una piacevole sorpresa anche nelle sue parole scritte.

un piccolo haiku:
sguardo sul passato
colori e forme.
sussulto di anima.


link: http://www.ibiblio.org/wm/paint/auth/kandinsky/kandinsky.comp-7.jpg

un sorriso :)

Fran

Con tag libri

Commenta il post