La parola ai giurati

Pubblicato il da Fran

Sabato 21 febbraio siamo andati al Teatro Coccia a Novara e abbiamo visto "La parola ai giurati" con il bravissimo Alessandro Gassman.
New York. 1950 . È il 15 agosto e una giuria popolare composta da dodici uomini di diversa estrazione sociale, età e origini sono chiusi in camera di consiglio per decidere del destino di un ragazzo ispano-americano accusato di parricidio. Devono raggiungere l'unanimità per mandarlo a morte e tutti sembrano convinti della sua colpevolezza. Tutti ad eccezione di uno (Alessandro Gassman) che con meticolosità e intelligenza costringe gli altri giurati a ricostruire nel dettaglio i passaggi salienti del processo e, grazie a una serie di brillanti deduzioni, ne incrina le certezze, insinuando in loro il principio secondo il quale una condanna deve implicare la certezza del crimine al di là di ogni ragionevole dubbio . Fra violenti contrasti, dubbi, ripensamenti ed estenuanti discussioni, l'unanimità sarà raggiunta e alla fine l'imputato verrà dichiarato non colpevole.

Lo spettacolo ci è piaciuto moltissimo. Gassman è molto bravo e anche molto bello... anche gli altri attori sono molto bravi e si segue con molto interesse. ci è piaciuta tanto anche la regia e la musica che ha accompagnato tutto lo spettacolo mettendo in evidenza dei passaggi importanti... davanti al palco c'era un telo trasparente dove venivano proiettate delle immagini. alla fine ci sono stati tantissimi applausi tutti meritatissimi...



























ve lo consiglio. merita di essere visto...

un sorriso :)

Fran

Con tag teatro

Commenta il post